STZ studio

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

Menu principale:


Concetti della termoregolazione

Impianti termici > Termoregolazioni

Termoregolazione della temperatura ambientale:

Un aspetto importante al fini di garantire il benessere delle persone presenti in un ambiente e per un adeguato risparmio energetico, riveste la termoregolazione.
Se un tempo la termoregolazione ambientale veniva affidata essenzialmente ad un termostato elettromeccanico con tolleranza di qualche grado centigrado, con cui si provvedeva automaticamente ad accendere o spegnere il bruciatore al raggiungimento della temperatura impostata, con l'evolversi della tecnica il sistema si č andato via via raffinando con l'avvento di termostati e cronotermostati del tipo elettronico con sensibilitā dell'ordine del decimo di grado centigrado, con l'avvento di sonde ambiente ed esterne in grado di adeguare la potenza termica alle effettive esigenze climatiche e garantendo contestualmente in tal modo un adeguato risparmio energetico.
In Italia una importante svolta si č avuta con l'introduzione, in seguto della prima crisi petrolifera (1973) della prima normativa sul risparmio energetico Legge 373 del 30 aprile 1976 e delle successive norme attuattive. Per la prima volta il legislatore prendeva coscienza della necessitā di una adeguata termoregolazione degli impianti, vennero fissate delle temperature massime nelle stanze (20° C.) e degli orari di accensione e spegnimento. Vi era inoltre l'obbligo per gli impianti centralizzati con potenza superiore a 50.000 Kcal/h. di dotarsi di una termoregolazione della temperatura ambiente in funzione della termperatura esterna.
Questa necessitā č stata ribadida con la successiva legge sul risparmio energetico Legge 10 del 9 gennaio 1991 e dai successivi decreti attuattivi e Decreti Legislativi n. 192 e 311.
L'evoluzione tecnologica dei componenti sia di rilevamento della temperatura che di elaborazione dei dati relativi alla regolazione della temperatura di mandata in funzione di alcuni paramteri quali la temperatura esterna e quella ambientale, ha posto sul mercato dei sistemi eccellenti in grado di soddifare appieno qulle che sono le esigenze di benessere termico delle stanze abitate.
Attualmente in base anche alle dimensione dell'impianto ed alle diverse esigenze dei locali abitativi, ci si č orientati nella realizzazione di termoregolazioni localizzate nelle singole stanze, in abbinamento eventuale con sistemi di termoregolazione climatica con sonda esterna.
Le caldaie stesse, con l'evoluzione tecnologica in atto sono in grado di garantire una modulazione continua della potenza sia in base alla temperatura ambientale sia in funzione della temperatura esterna.

In considerazione delle notevoli possibilitā di realizzazione dei sistemi di termoregoalzione, in funzione anche delle scelte progettuali impiantistiche, il sistema vā adeguatamente progettato dal termotecnico al fine di adottare il miglior sistema in funzione dell'impainto progettato.


Home Page | Presentazione studio | Iscr. area riservata | Risparmio energetico | Certif. energetiche | Impianti termici | Impianti ad aria | Climatizz. estiva | Energie alternative | Impianti gas | Impianti idrici | Imp. elettrica | Prevenzione incendi | Per i progettisti edili | Per gli installatori | Installatori di zona | Per i Comuni | Da scaricare | Link istituzionali | Link tematici vari | Link ai comuni litrofi | Link vari e curiosi | Dati climatici | Editoriali e news | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu