STZ studio

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

Menu principale:


Generalità imp. termico

Impianti termici

Generalità di un impianto termico

Per impianto termico si intende quell'impianto che serve per il riscaldamento degli ambienti abitati o comunque di quegli ambienti dove vi è la presenza umana o animale o comunque dove necessita una temperatura superiore a quella esterna.
Esistono varie tipologie di impiano termico per il riscaldamento ambientale, nella sua forma esemplificativa più semplice e diffusa, esso risulta costituito schematicamente da:

L'acqua, riscaldata ad una certa temperatura (generalmente inferiore al punto di ebollizione), viene portata in circolazione tramite un adeguato sistema di pompaggio e fluisce tramite un sistema di condotte di distribuzione ai corpi scaldanti che provvedono a cedere il calore all'ambiente in cui sono ubicati.
Il sistema, per poter sopperire alle variazioni di volume dell'acqua alle varie condizioni di temperatura, deve essere dotato di un dispositivo di compensazione detto vaso di espansione oltre che di adeguati sistemi di sicurezza contro le sovratemperature e le sovrapressioni.
I primi sistemi impianstistici erano dotati di vasi di espansione del tipo aperto costituito da una vasca di adeguata capacità posta alla sommità dell'impianto e dotata di uno scarico e di un dispositivo a galleggiante automatico di rabbocco dell'acqua.
L'acqua fluiva nel sistema per circolazione naturale, l'impianto doveva essere realizzato in modo tale da permettere la circolazione naturale dovuta alla differenza peso specifico dell'acqua calda e dell'acqua fredda, dovevano essere create le adeguate pendenze e i diametri delle condotte doveveno necessariamente essere di grosse dimensioni.
I moderni impianti (salvo alcune necessità pratiche diverse), sono generalmente dotate di sistema di circolazione con adeguata elettropompa e di un metodo di espansione del tipo chiuso, costituito essenzialmente da un serbatoio in lamiera di adeguata capacità con all'interno una membrana in materiale gommoso che, precaricato ad aria ad una certa pressione, permette il compenso delle dilatazioni termiche dell'acqua nell'impianto.

L'impainto termico, in particolare la caldaia, sono impianti che per loro natura presentano una certa pericolosità legata a due aspetti principlai:
1) Nella caldaia si ha combustione
2) Nell'impianto ter


E evidente che, alla luce di quanto sopra riportato sulla vastità di tipologie impiantistiche che si possono realizzare, ed in base a quanto oltretutto previsto dalle normative vigenti, gli impianti termici devono essere adeguatamente dimensionati per garantire sia un adeguato comfort ambientali in base alle condizioni climatiche esterne, sia per essere in grado di limitare al minimo i consumo e in molti caso lo spreco di energia.
Fondamento essenziale per un adeguato dimensionamento dell'impianto è la figura del termotecnico che, in base ai moderni criteri progettuali, alla sua esperienza e tenendo conto sia delle sigenze dell'utente che dei costi, è in grado di garantire, partendo dalla pianta dell'edificio e dalla sua tipologia costruttiva, la progettazione di un impianto ad alto comfort abitativo a basso consumo energetico, massimizzando i costi di realizzazione.


Home Page | Presentazione studio | Iscr. area riservata | Risparmio energetico | Certif. energetiche | Impianti termici | Impianti ad aria | Climatizz. estiva | Energie alternative | Impianti gas | Impianti idrici | Imp. elettrica | Prevenzione incendi | Per i progettisti edili | Per gli installatori | Installatori di zona | Per i Comuni | Da scaricare | Link istituzionali | Link tematici vari | Link ai comuni litrofi | Link vari e curiosi | Dati climatici | Editoriali e news | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu